top of page
  • Immagine del redattoreLaura Spadoni

Prima di arrenderti, ricorda...

Aggiornamento: 24 nov 2020


Prima di arrenderti, ricorda che anche i giorni più duri si concludono con un tramonto, che anche il sole tocca il fondo per rinascere. Prima di arrenderti ricorda che è proprio lì, ferma che ti attende nell'alba di domani, la tua seconda opportunità, quella che oggi non vedi, quella a cui oggi non credi, quella che pensi di non poter vivere.

Prima di gettare la spugna, ricorda che la tua parola vale quanto la sua, che dentro di te si nascondono le potenzialità di una donna speciale, piena di voglia di esprimersi ma soffocata dalle paure e dai divieti, che stringono in gola e lasciano quella volontà di essere te, morire asfissiata.

Ricorda sempre che non commetti un errore a covar passioni, ad esprimere la tua personalità, ad avere momenti per te soltanto.


Prima di arrenderti, ricorda che esser moglie, compagna e mamma non ti priverà del tempo di essere in carriera, e che un tacco non fa di te un'altezzosa in cerca di vette che non può raggiungere, ma manifesta solo il desiderio di accorciare la distanza con il cielo. Volontà di ogni stella che nasce per splendere.

Ricorda che seguire la moda non è reato imputabile alla tua smania di attenzioni, ma libertà di espressione, e che il tuo corpo, come la tua disponibilità, non saranno mai usa e getta, svago, hobby, divertimento.


Ricorda di trovare il tempo di fare ciò che ami e vuoi, e non solo ciò che vuole chi ami.


Prima di arrenderti, ricorda che l'artefice della tua vita sei solo tu. Ricordati del tuo diritto di essere parte del mondo e non lasciare a nessuno il diritto di renderti essere di un mondo a parte.

Prima di arrenderti, ricordati dei momenti che ti strappano il sorriso e reagisci quando te ne privi per strapparlo agli altri.


E ricorda che la violenza verbale è devastante quanto quella fisica, che ogni rosa vale quanto una sberla, se donata dopo un errore commesso più e più volte. Che innestare una cattiva idea è più letale che somministrare veleno.

Non dimenticare mai di tutta la forza che hai dentro, anche se agli occhi del mondo hai il maneggiare con cura stampato in fronte. E ricorda sempre che la tua opinione non è mai informazione marginale e secondaria, che la tua voce non è rumore fastidioso, un ronzio da ovattare con un gesto improvviso e secco.


Prima di arrenderti alla tirannia, ricorda che non esistono catene che non si possono spezzare, anche se sono montate intorno al cuore. Ricorda che le si montano solo per avere controllo, e il solo controllo ammissibile oggi, è quello alla guida di un'automobile. Ricorda che la solitudine è insieme, quando insieme vuol dire solo noi.


Prima di arrenderti all'oppressione, ricordati chi sei. E non rinunciare a te.

Non dimenticare che lui indossa i pantaloni, ma tu porti la corona e che, come le principesse che abitano i tuoi ricordi d'infanzia, vai rispettata, amata. E anche se sprovvista di carrozze, cavalli bianchi e balli romantici, hai il dono più prezioso. E non è il principe azzurro, ma la pazienza.


Ricordati della tua capacità di saperti salvare da sola, di saper convivere anni e anni con il drago senza mai finire abbrustolita. Ricordati della tua capacità di trovare sempre la forza di tener duro, anche quando sulla tua folta chioma si inerpica, dimenandosi tra le ciocche - magari anche strappandotele per vezzo o rabbia - un uomo, che poi si prenderà anche il merito di averti tratta in salvo, mentre tu in silenzio lo lasci fare, credendo si tratti di vero amore.

Prima di arrenderti ricorda che il titolo di principessa se lo merita chi, come te, sa sopravvivere nonostante tutto, a testa alta. Chi si salva da sola e la dà a bere a l’uomo che crede abbia disperato bisogno di un eroe, di baci sensazionali che la risveglino e la riportino in vita dopo un sonno annientante e immobilizzante.


Prima di arrenderti ricordati di avere il coraggio delle principesse dei libri e delle fiabe, delle donne con il Potere, il solo reale, quello di sapersi valere, quello di sapersi bastare.


Ricordati di essere donna che risponde sempre con un sorriso dopo essere sopravvissuta alle ingiustizie, al dolore, alla paura. Donna che combatte la violenza e la sconfigge, soprattutto quando passa inosservata e nessuno ne parla più.


Ricordati di essere la donna che si ama davvero, che non si dà per vinta mai.


Prima di arrenderti, ricorda. E non ti arrendere.


272 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page