top of page
  • Immagine del redattoreLaura Spadoni

Come sarebbe bello. Il mare.

Aggiornamento: 11 apr 2018

Come sarebbe bello svegliarsi al mattino e potersi affacciare alla vita da una finestra vista mare.

Scostare le tende, E le paure, vederle danzare come acari baciati dal sole Per poter sbirciare anche solo un secondo, appena fuori, sempre dritto. E vederlo, Il mare. Inalarlo.

Riempire le narici di iodio, che entra e si insinua come acqua di Sirmione Per placare i malumori E i germi del mondo Che non è come vorremmo.

Sentire i polmoni, che pregni di salsedine, Spingono il mare dentro, Fino in fondo, Dove lo sciabordio può cullare le speranze naufragate chissà in quale anfratto dell'anima stanca.

Bisognerebbe proprio farlo. Proprio esserci. Lì di fronte, All'infinito.

33 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page